Il museo

Il museo

Il Museo della Marineria di Cesenatico è l’unico in Italia (e tra i pochissimi al mondo), dove è possibile esplorare anche una Sezione Galleggiante, composta da dieci barche tradizionali complete di vele issate ogni giorno in estate; due barche possono ancora navigare in mare e con loro viene conservato intatto il “patrimonio immateriale” degli antichi saperi della marineria.
Ma è anche un museo speciale perché si trova nel cuore dell’antico Porto Canale disegnato da Leonardo da Vinci, accanto al centro storico, tra le case dei pescatori e i luoghi della conservazione e vendita del pesce, dove l’intera comunità di Cesenatico vede riflessa la sua storia e identità.

Il museo a terra e galleggiante

La Sezione a Terra del Museo della Marineria è all’interno di un padiglione costruito come un antico arsenale, che ospita un suggestivo percorso alla scoperta della marineria tradizionale del mare Adriatico. Al centro della scena si incontrano un trabaccolo e un bragozzo – le due barche protagoniste dell’ultima vela adriatica – con le loro caratteristiche e colorate vele “al terzo”.
Il percorso al piano terra è dedicato alle barche e alla loro costruzione e manovra, mentre al primo piano viene illustrata la vita della gente di mare, i metodi e i saperi della pesca e della navigazione, i loro usi e costumi.

La Sezione Galleggiante è nel tratto più antico del Porto Canale Leonardesco e mostra dieci barche, che rappresentano le tipologie tradizionali del nostro mare, con le loro caratteristiche decorazioni e “occhi” di prua; in estate, ogni giorno vengono issate le loro coloratissime vele contrassegnate con i simboli delle famiglie dei marinai.

Il Porto museo

Nel Porto Museo sono ormeggiate trenta barche tradizionali, alle quali il Comune di Cesenatico ha riservato un tratto del Porto Canale, per valorizzarlo e creare un’estensione navigante del museo. Anche queste barche – quasi tutte di proprietà privata – in estate alzano le loro vele e partecipano ai raduni e regate di barche storiche, animando le banchine del porto con le loro vivaci attività.

Il museo all’aria aperta

Tutto il Porto Canale Leonardesco e il centro storico di Cesenatico sono un museo all’aria aperta, dove le barche della tradizione marinara sono ormeggiate accanto agli attuali pescherecci, e si svolge ancora la vita della comunità e dei suoi ospiti.
Il Porto Canale è il principale monumento storico della città, nato in epoca medievale e raffigurato in due celebri disegni di Leonardo da Vinci; qui è possibile ammirare anche il monumento a Giuseppe Garibaldi, la Pescheria, con accanto la suggestiva Piazzetta delle Conserve, che deve il suo nome alle antiche ghiacciaie per il pesce ancora visibili.

L’Antiquarium

L’Antiquarium di Cesenatico racconta la storia più antica del territorio attraverso le testimonianze archeologiche di età romana e medievale. Qui si trovano tanti oggetti di grande fascino: il tesoretto di bordo abbandonato da una nave attaccata dai pirati, il piccolo Dioniso e le due statue di Dedalo e Icaro, provenienti dalla fornace romana che sorgeva nelle vicinanze.
L’Antiquarium narra la storia cittadina nei suoi avvenimenti principali: dalla costruzione medievale del porto e della rocca, al sopralluogo di Leonardo nel 1502, sino all’imbarco di Anita e Giuseppe Garibaldi nel 1849; e comprende anche una parte dedicata alla storia naturale, con fossili, pesci e uccelli marittimi.

I musei del mare Mediterraneo

Il Museo della Marineria di Cesenatico fa parte dell’Associazione Musei del Mare del Mediterraneo (AMMM), che riunisce i musei principali e più attivi nel campo della conservazione e valorizzazione del patrimonio marittimo materiale e immateriale.

Ti aspetta un’esperienza unica all’interno del Museo della Marineria:
per navigare sulla giusta rotta consulta le nostre FAQ o chiedi al museo.